Ispezione tubi con elevatissima densità di potenza.

Immaginatevi che lo scarico sia intasato e non lasci scorrere neanche una goccia d'acqua.
Un problema comune e la causa può nascondersi nell'angolo più remoto dell'impianto. In casi come questo per individuare la causa del problema si fa ricorso a robot d’ ispezione. I motori maxon motor garantiscono, tra le altre cose, un azionamento preciso dei veicoli robotizzati.

Sempre più spesso sono i robot a eseguire in maniera completamente automatizzata lavori ritenuti pericolosi, monotoni o inaccettabili per l'uomo. Al giorno d’oggi sistemi innovativi come i robot d’ispezione fognaria vengono utilizzati in tutto il mondo per l’alta precisione nella rilevazione di danni . Esistono addirittura robot di ispezione in grado di arrampicarsi per 90 metri su una pala eolica per ispezionare le pale del rotore dell'impianto. I chilometrici impianti di condotte fognarie sotterranei non sono meno complessi. Questi sistemi devono funzionare sempre in maniera affidabile. Perciò sono assolutamente necessarie ispezioni regolari per prevenire danni causati da corrosione, crepe e usura meccanica. Alcuni punti della rete fognaria, stretti e tortuosi, sono però spesso irraggiungibili:,in questi casi l'unica soluzione è affidarsi ad apposite attrezzature tecniche.

Che si tratti di semplice ispezione o di riparazione di guasti, le attrezzature adatte a questi scopi sono ormai disponibili in diverse varianti. A seconda del tipo di applicazione i robot d’ispezione per fognature, ,si distinguono per dimensioni, dotazione di attrezzature e altre funzioni specifiche. Da sistemi di ispezione a impianti completi, la ditta iPEK International GmbH con sede a Sulzberg (Germania) e Hirschegg (Austria) offre un'ampia gamma di robot per l'ispezione di tubi e canali.Fondata nel 1988, l’azienda sviluppa sistemi di telecamere e veicoli per l'ispezione delle reti fognarie. Un esempio dei suoi prodotti è il sistema di ispezione modulare “ROVION®”.

I veicoli si contraddistinguono per la semplice manovrabilità mentre l'interasse corta permette di superare senza problemi ostacoli e gradini. Due diverse misure di veicoli e un sostegno disponibile separatamente permettono l'ispezione di sistemi di tubi con un diametro interno tra i 100 e i 1000 mm. Il sistema ROVION con comando a distanza è dotato di una videocamera a colori con funzione shutter per la protezione della lente. Le potenti lampade LED aiutano inoltre a illuminare anche gli angoli più nascosti. Oltre a questo sistema ci sono altri prodotti, come “SUPERVISION®” e “ROVVER®”, utilizzabili per tubi di diametro a partire da 100 mm. Il sistema “SUPERVISION®” è adatto anche per l'ispezione di pozzi, pozzetti e fori da trivellazione profondi.

Motori maxon per tubi

Gli azionamenti dei robot d’ispezione devono sopportare le elevate sollecitazioni che il tipo di impiego comporta. La densità di potenza deve inoltre essere particolarmente elevata per permettere dimensioni contenute , questo è un criterio importante specialmente per applicazioni in spazi ridotti. I motori devono inoltre presentare curve caratteristiche regolari per consentire un controllo preciso, mentre un buon rendimento è una condizione irrinunciabile per i riduttori planetari. Infine, i gruppi motore/riduttore utilizzati devono essere realizzati con assoluta qualità poiché vengono sottoposti a sollecitazioni molto elevate. I motori maxon rispettano tutti questi requisiti. Vengono utilizzati come unità di propulsione soprattutto nei veicoli dei sistemi di ispezione ROVION®, SuperVision® e ROVVER®. Tutti i motori utilizzati sono accoppiati ai riduttori adatti.

Il motore maxon più grande impiegato nei prodotti iPEK è l'EC-max 30 senza spazzole con una potenza di 60 watt. Nei veicoli ROVION® viene utilizzato un EC-max con diametro di 22 mm. Questo è il più piccolo tra i motori utilizzati per l’avanzamento. Su ogni veicolo vengono installati due azionamenti (sinistra, destra) per consentire l'orientabilità. In alcune teste-videocamera dei robot d’ispezione vengono impiegati motori di medie dimensioni per rotazione, orientamento e messa a fuoco. La più piccola combinazione utilizzata consiste in un motore maxon DC RE 6 – un motore a corrente continua efficiente e con un diametro di soli 6 mm. Questo motore è impiegato in una testa-videocamera altamente flessibile in combinazione con un riduttore planetario. Le teste-videocamera con illuminazione LED permettono l'ispezione di ogni angolo di un sistema di tubi poiché dispongono di un angolo di rotazione di ±135 gradi e possono ruotare sul proprio asse senza limiti. Altri motori vengono utilizzati per il sollevamento della videocamera.

 © maxon motor ag

Navigatore prodotti

Contatto

maxon motor italia S.r.l.

Società UnipersonaleVia Sirtori 3520017 Rho MIItalia
+39 02 93580588 +39 02 93580473
Contatto