I robot collaborano con gli umani

Tra non molto tempo i robot con sequenze operative fisse e ripari enormi entreranno a far parte del passato. Una giovane azienda svizzera sta lavorando a un braccio robotico in grado di rispondere adeguatamente alle singole situazioni, apprendere continuamente informazioni nuove ed essere utilizzato nell'ambiente domestico.

La robotica sta facendo passi da gigante. I robot non sono più macchine con sequenze operative ben definite, ma stanno diventando sempre più veri e propri aiutanti interattivi: non più relegati dietro a ripari e barriere fotoelettriche, ma in grado di muoversi liberamente senza rappresentare un pericolo per le persone. Hollywood ci ha presentato uno scenario simile nei film di Iron Man. In uno di questi il protagonista Robert Downey Jr. è affiancato da un valido aiutante: un braccio robotico che gli tiene lo stagno da saldare, stringe le viti o passa gli attrezzi necessari.

Robot avvolti in pelle artificiale
Questo scenario potrebbe presto diventare realtà. Almeno secondo le previsioni della giovane azienda svizzera F&P Robotics. I 20 dipendenti di quest'azienda hanno sviluppato un robot che potrebbe cambiare completamente il rapporto tra uomo e macchina. Si tratta di un braccio robotico dotato di sei gradi di libertà con lunghezza standard 1,1 metri e raggio di azione 80 centimetri. La struttura in alluminio del P-Rob (ovvero Personal Robot) è rivestita di pelle artificiale di qualità, per offrire all'utente una piacevole sensazione tattile.

“Con il P-Rob vogliamo portare a un nuovo livello il mondo dei personal robot” afferma Hansruedi Früh, CEO della F&P Robotics. Il CEO ha ben chiaro quali potrebbero essere i campi di applicazione del suo robot, a cominciare dall'automazione nei laboratori e nelle industrie. “In questi campi il robot può manipolare contenitori o recipienti, o può essere utilizzato nel controllo qualità.” In combinazione con il software di nuova concezione, è in grado di individuare gli oggetti, afferrarli, movimentarli e riconoscere l'ambiente circostante in modo da rispondere correttamente all'avvicinamento di una persona.

Il nostro robot è in grado di analizzare le varie situazioni ed eseguire l'operazione che secondo lui è la più adatta.”

Hansruedi Früh, CEO F&P Robotics

Ma questo è solo l'inizio per la F&P Robotics. A breve, P-Rob dovrà collaborare con altri bracci robotici o con delle persone, essere in grado di riconoscere il comportamento sociale degli esseri umani e diventare quindi una macchina autonoma. “Il nostro robot è in grado di analizzare le varie situazioni ed eseguire l'operazione che secondo lui è la più adatta”, afferma Hansruedi Früh. È possibile che in futuro questi robot saranno in grado di eliminare autonomamente i guasti nella linea di produzione e non spegnersi, come avviene ancora oggi in caso di imprevisti.

Hansruedi Früh si immagina anche che il suo robot tra cinque, dieci anni lavorerà come “domestico” per preparare il pranzo o svolgere le mansioni di casa. “L'idea che sta alla base del progetto è la creazione di un braccio robotico intelligente interattivo che offra sicurezza ed affidabilità e che non venga considerato una semplice macchina, ma un vero e proprio assistente e amico.”

Motori DC maxon senza spazzole per movimenti precisi

F&P Robotics ha deciso di utilizzare i motori DC brushless di maxon per il movimento dei bracci robotici. Per le articolazioni e la pinza del P-Rob vengono utilizzati fino a otto motori flat EC con diametro 45 e 90 mm e 70 e 90 watt di potenza. L'elevata forza, la struttura compatta e l'ottima dissipazione del calore li rendono una soluzione perfetta per la robotica. “Per noi uno dei vantaggi più importanti è la struttura piatta dei motori”, dichiara Hansruedi Früh. Combinati con i sensori maxon, i motori flat sono ottimi dinamometri, perché riescono a determinare la coppia semplicemente basandosi sull'intensità di corrente dell'azionamento.

La facilità di comando e di utilizzo è senz'altro uno degli aspetti più importanti per la giovane azienda svizzera. Basta un computer portatile per comandare e programmare il P­Rob. Questo ne fa un prodotto interessante per molti potenziali clienti. I primi progetti con l'innovativo braccio robotico sono già stati avviati e ne seguiranno altri a breve. Una cosa è chiara: nel futuro l'industria e la nostra sfera privata saranno sempre più caratterizzate dall'interazione tra uomo e robot. E F&P Robotics e maxon motor partono già col piede giusto.

 

 © maxon motor ag

Navigatore prodotti

Contatto

maxon motor italia S.r.l.

Società UnipersonaleVia Sirtori 3520017 Rho MIItalia
+39 02 93580588 +39 02 93580473
Contatto